Navigation

Novartis si unisce a consorzio ricerca coronavirus

Novartis si è unita a un consorzio di ricerca contro il coronavirus. KEYSTONE/GEORGIOS KEFALAS sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 26 marzo 2020 - 08:36
(Keystone-ATS)

Il gigante farmaceutico Novartis si è unito a un consorzio di ricerca, composto da una decina di gruppi e dalla Fondazione Bill e Melinda Gates, per accelerare lo sviluppo di trattamenti e diagnostica relativi al coronavirus.

Concretamente, i laboratori metteranno in comune librerie di molecole per analizzarle a fondo, nella speranza di trovare un rimedio al Covid-19, si legge in un comunicato odierno della società con sede a Basilea.

Se una molecola promettente venisse trovata, potrebbe passare alla fase di prova su esseri viventi nel giro di circa due mesi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.