Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Novartis prosegue il suo programma di disinvestimento. Il gigante della farmaceutica ha venduto la sua unità attiva nella diagnostica del sangue al gruppo spagnolo Grifols per 1,7 miliardi di dollari (1,6 miliardi di franchi). Lo indica la società basilese in una nota odierna.

La transazione, che sarà conclusa nel corso del primo semestre del 2014, deve ancora ottenere il via libera dalle autorità di sorveglianza in materia di concorrenza. La vendita consente al gruppo di concentrare le proprie attività strategiche, spiega il Ceo di Novartis, Joseph Jimenez, nel comunicato.

La divisione in questione, con sede a Emeryville, in California, faceva parte del gruppo Chiron, rilevato da Novartis nel 2006. Nel 2012 ha realizzato un fatturato di 565 milioni di dollari. Grifols è leader mondiale nelle terapie che sfruttano derivati del plasma sanguigno.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS