Navigation

Nozze Gay: maggioranza favorevole a svolta Obama

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 maggio 2012 - 17:30
(Keystone-ATS)

La maggioranza degli americani appoggia la svolta di Barak Obama sulle nozze gay.

A pochi giorni dalla storica intervista alla Abc in cui il presidente americano ha aperto la strada al matrimonio omosex, un sondaggio pubblicato da Cbs e New York Times rivela che circa il 63% degli americani crede che sia giusto assicurare alle coppie dello stesso sesso uguali diritti rispetto alle coppie etero. Ma la cosa più importante è che, come ha ricordato lo stesso Obama, "i tempi stanno cambiando" è c'è sempre più gente disposta ad assicurare forme di tutela legale alle coppie gay.

Molto favorevoli alla svolta obamiana, soprattutto l'elettorato più giovane: nel campione d'età tra i 18 e i 44 anni, il 53% è favorevole alle nozze e il 17% alle unioni civili. Tra chi ha più di 45 anni, solo il 24% dice sì al matrimonio gay e il 31 alle unioni civili. Un dato che comunque conferma un clima più tollerante, rispetto a quanto si potesse immaginare.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?