Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

GERUSALEMME - Il nuovo direttore generale dell'Aiea, il giapponese Yukiya Amano, è giunto oggi in Israele per la sua prima visita da quando, lo scorso dicembre, si è insediato al vertice dell'Agenzia dell'Onu per il nucleare. Lo rende noto il quotidiano "Haaretz".
Lo scorso mese Amano aveva detto di voler prendere contatto con i dirigenti dello stato ebraico nella speranza di convincerli a sottoscrivere il Trattato di non proliferazione nucleare.
Israele non ha mai voluto aderire al trattato e non può essere perciò obbligata ad accettare ispezioni internazionali. Il paese mediorientale, secondo l'opinione corrente dispone di un arsenale atomico ma non lo ha mai ammesso ufficialmente.
La sua politica in materia di nucleare era stata criticata dal precedente direttore generale dell'Aiea, l'egiziano Mohammed ElBaradei, che più volte si era scontrato con le autorità dello stato ebraico.
Nel corso della sua visita, Amano dovrebbe incontrarsi con il preidente israeliano Shimon Peres e con Shaul Horev, il direttore della commissione israeliana per l'energia atomica.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS