Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Al summit dei Non Allineati a Teheran, il segretario generale dell'Onu, Ban Ki-moon, ha esortato l'Iran ad attuare tutte le "misure" necessarie a creare "fiducia" sul fatto che il suo programma nucleare non abbia fini militari. Al tempo stesso, Ban ha esortato Israele a evitare "minacce" contro l'Iran dato che la situazione potrebbe trasformarsi in un massacro.

"Esorto il governo dell'Iran a prendere le misure necessarie per creare fiducia internazionale sulla natura esclusivamente pacifica del suo programma nucleare", ha detto Ban. "Ciò - ha aggiunto - può essere fatto rispettando pienamente con le risoluzioni del Consiglio di sicurezza" dell'Onu "rilevanti" in questo ambito e "cooperando a fondo con l'Aiea", l'Agenzia atomica internazionale.

Con un riferimento, implicito ma chiaro, sia a Israele che all'Iran, il segretario generale dell'Onu ha aggiunto: "esorto tutte le parti a fermare minacce provocatorie e incendiarie. Una guerra di parole può. sfociare "in una guerra di violenza" e "diventare molto facilmente un massacro".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS