Navigation

Nucleare: Ban, Iran crei fiducia, Israele non minacci

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 agosto 2012 - 10:55
(Keystone-ATS)

Al summit dei Non Allineati a Teheran, il segretario generale dell'Onu, Ban Ki-moon, ha esortato l'Iran ad attuare tutte le "misure" necessarie a creare "fiducia" sul fatto che il suo programma nucleare non abbia fini militari. Al tempo stesso, Ban ha esortato Israele a evitare "minacce" contro l'Iran dato che la situazione potrebbe trasformarsi in un massacro.

"Esorto il governo dell'Iran a prendere le misure necessarie per creare fiducia internazionale sulla natura esclusivamente pacifica del suo programma nucleare", ha detto Ban. "Ciò - ha aggiunto - può essere fatto rispettando pienamente con le risoluzioni del Consiglio di sicurezza" dell'Onu "rilevanti" in questo ambito e "cooperando a fondo con l'Aiea", l'Agenzia atomica internazionale.

Con un riferimento, implicito ma chiaro, sia a Israele che all'Iran, il segretario generale dell'Onu ha aggiunto: "esorto tutte le parti a fermare minacce provocatorie e incendiarie. Una guerra di parole può. sfociare "in una guerra di violenza" e "diventare molto facilmente un massacro".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?