Navigation

Nucleare: Corea Nord; Pyongyang non accetterà inviati Aiea

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 aprile 2012 - 07:22
(Keystone-ATS)

La Corea del Nord ha avvertito che non accetterà più l'arrivo di ispettori dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea) per verifiche sul suo programma d'arricchimento dell'uranio. Lo riportano i media giapponesi citando fonti diplomatiche.

Il ritorno degli ispettori Aiea in Corea del Nord era stato accettato inizialmente da Pyongyang il 29 febbraio, nell'ambito di un accordo con gli Stati Uniti che prevedeva un aiuto alimentare americano in cambio di una moratoria nordcoreana sul lancio di missili a lunga gittata, sui test nucleari e sulle attività di arricchimento di uranio nello stabilimento di Yongbyon.

Gli Usa hanno confermato la sospensione dell'invio di aiuti alimentari dopo il lancio da parte della Corea del Nord, venerdì scorso, di un vettore a lungo raggio.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?