Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MOSCA - Il leader del Cremlino Dmitri Medvedev, nella conferenza stampa dopo la firma dello Start2, ha ribadito di non escludere che il consiglio di sicurezza dell'Onu sarà costretto a valutare sanzioni contro Teheran per la sua mancata collaborazione sul dossier nucleare.
Medvedev ha ricordato che Mosca preferisce seguire la via politico-diplomatica ma che in caso di necessità si dovranno valutare le sanzioni, che però dovranno essere "mirate" senza colpire il popolo iraniano.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS