Navigation

Nucleare: Iran, UE per nuove sanzioni, Russia contraria

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 novembre 2011 - 15:21
(Keystone-ATS)

L'Unione Europea sta consultando gli Stati membri e i partner internazionali sull'ipotesi di sanzioni aggiuntive contro Teheran, ma esclude completamente l'opzione militare, "che solo Israele persegue". Lo hanno indicato fonti diplomatiche europee.

"La risposta dell'UE e della comunità internazionale sarà adeguata al livello delle preoccupazioni sollevate dai risultati del rapporto dell'AIEA, che mettono in luce gli scopi militari del programma nucleare dell'Iran", hanno rilevato le fonti.

La Russia non sosterrà invece nuove sanzioni contro l'Iran. "Eventuali ulteriori sanzioni nei confronti dell'Iran sarà visto dalla comunità internazionale come strumento per il cambiamento di regime nel Paese. Questo approccio è inaccettabile per noi e la Russia non intende prendere in considerazione tali proposte", ha detto il vice ministro degli Esteri Gennady Gatilov citato dall'agenzia Interfax.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?