Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

NEW YORK - Gli Stati Uniti hanno aggiunto 20 imprese di trasporto marittimo con sede ad Hong Kong e quattro con sede sull'isola di Man, tutte affiliate alle Islamic Republic of Iran Shipping Lines (Irisl), oltre a due filiali della Aerospace Industries Organizazione (Aio) alla lista nera delle società con le quali è illecito avere rapporti commerciali nell'ambito della sanzioni contro l'Iran.
Lo ha annunciato il Tesoro Usa, oggi a Washington, precisando che quattro società di trasporto di Hong Kong, le Starry Shine International Limited, Ideal Success Investments Limited, Top Glacier Company Limited, and Top Prestige Trading Limited fanno capo a Ahmad Sarkandi e Ghasem Nabipour, che lavorano per l'Irisl. Altre 16 compagnie, tutte allo stesso indirizzo, appartengono all'Irisl o a sue filiali, e lo stesso vale per le quattro dell'isola di Man.
Le altre due finite sulla lista nera sono la Shahid Ahmad Kazemi Industries Group, una filiale dell'Aio, specializzata nella messa a punto di missili terra-aria, e la M. Babaie Industries, che appartiene o è controllata dalla stessa Aio.
"L'Irisl sta subendo una fortissima pressione finanziaria grazie alle sanzioni internazionali - ha indicato Stuart Levey, il sottosegretario al Tesoro per il terrorismo e l'intelligence finanziaria - e ci vuole tempo per oscurarne la rete e capire la proprietà delle navi. La decisione odierna dimostra che l'Iran sta continuando a prendere una serie di misure per proseguire con il suo comportamento illecito".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS