Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

WASHINGTON - Anche se l'opzione militare sarebbe "probabilmente una cattiva idea", gli Stati Uniti hanno messo a punto un piano strategico per un eventuale attacco all'Iran in caso di necessità. Lo ha detto oggi il capo degli Stati Maggiori Congiunti, ammiraglio Mike Mullen. Rapida la replica iraniana: la risposta di Teheran sarà forte.
Intervistato dalla NBC, Mullen ha dichiarato che se fosse necessario gli Usa hanno pronto un loro piano d'attacco, precisando peraltro che l'opzione militare è improbabile. Sarebbe "probabilmente una cattiva idea", ha detto. L'opzione militare non solo scatenerebbe reazioni da parte iraniana, ma avrebbe conseguenze su tutto il Medio Oriente. Mullen ha ribadito tuttavia che resta "inaccettabile" per gli Usa che l'Iran sviluppi una sua arma nucleare.
Un alto responsabile militare dei Guardiani della Rivoluzione (Pasdaran) ha in seguito avvertito Washington che un'eventuale azione militare Usa contro l'Iran metterebbe a rischio la sicurezza nella regione del Golfo e Teheran risponderebbe con forza. Lo ha riportato l'agenzia di stampa Irna.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS