Navigation

Nucleare: Iran; Usa e Ue chiedono passi concreti urgenti

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 maggio 2012 - 13:12
(Keystone-ATS)

Usa e Ue hanno esercitato oggi ulteriore pressione sull'Iran affinché compia "urgenti passi pratici" per dimostrare che il suo programma nucleare non ha fini militari. In particolare l'Unione europea, in una dichiarazione, ha affermato che Teheran "deve sospendere" le sue attività di arricchimento dell'uranio.

In una conferenza internazionale sul nucleare a Vienna, l'inviato statunitense Robert Wood ha detto che "noi cerchiamo un costante processo che produca risultati concreti e chiediamo all'Iran di compiere passi concreti per creare fiducia e arrivare a un rispetto di tutti gli obblighi internazionali".

La richiesta di "passi" da parte iraniana è una costante delle dichiarazioni seguite alla ripresa dei negoziati sul nucleare di Teheran ripartiti il mese scorso dopo 15 mesi di stallo. L'Iran sostiene che l'arricchimento dell'uranio per scopi civili è un suo diritto anche ad una purezza del 20%, la soglia che fa temere all'occidente una dimensione militare del nucleare iraniano.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?