Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Israele respinge le proposte di compromesso che sono scaturite dai colloqui di Ginevra. Accettarle sarebbe un errore storico che permetterebbe all'Iran di continuare a sviluppare il suo programma nucleare". Lo ha detto a Gerusalemme il premier Benyamin Netanyahu, citato dai media.

"Le proposte di Ginevra - ha aggiunto - indeboliscono la pressione sull'Iran. Le concessioni dell'Iran non sono tali" da far cessare la pressione.

Intanto, il gruppo dei Paesi del 5+1 è pronto a considerare un alleggerimento "limitato e mirato" delle sanzioni verso l'Iran se le autorità di Teheran dimostreranno di aver compiuto "progressi significativi" nel venire incontro alle preoccupazioni riguardanti il suo programma nucleare. Lo ha detto il portavoce della Casa Bianca, Jay Carney.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS