Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una Commissione Consiglio nazionale ritiene che le iniziative popolari che contengono disposizioni retroattive debbano essere dichiarate nulle. Con 9 voti contro 5 e 10 astensioni ha accolto un'iniziativa parlamentare di Ruedi Lustenberger (PPD/LU).

Secondo la Commissione delle istituzioni politiche le disposizioni retroattive causano un'incertezza del diritto. "I cittadini devono poter presupporre, in buona fede, che le disposizioni legali in vigore al momento di un atto siano quelle applicabili", precisa un comunicato.

Numerosi membri si sono astenuti perché preferiscono che le condizioni di validità delle iniziative popolari siano sottoposte a un esame circostanziato, come quello effettuato dalla Commissione delle istituzioni politiche del Consiglio degli Stati.

Se la Commissione degli Stati approverà l'iniziativa di Lustenberger sarà elaborata una modifica della Costituzione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS