Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Nuova Zelanda: divieto a stranieri di acquistare case

La premier Jacinda Ardern

KEYSTONE/AP/NICK PERRY

(sda-ats)

E' entrata in vigore in Nuova Zelanda l'attesa legge che impedisce agli stranieri non residenti di comprare case esistenti, realizzando così una promessa elettorale del governo laburista di Jacinda Ardern, entrato in carica lo scorso ottobre.

La legge permette agli stranieri di comprare nuovi appartenenti in grossi sviluppi edilizi, ma le case esistenti rimangono off-limits agli stranieri. Il bando si applica a tutte le nazionalità tranne gli acquirenti dall'Australia e da Singapore.

Nella campagna elettorale di un anno fa Ardern aveva promesso di imporre un freno agli aumenti dei prezzi delle case e di affrontare il crescente problema dei senzatetto, in parte mettendo al bando i ricchi acquirenti stranieri.

Gli acquisti immobiliari da parte di stranieri hanno attratto critiche negli ultimi anni, mentre la Nuova Zelanda affronta una crisi abitativa che nell'ultimo decennio ha visto i prezzi medi raddoppiarsi nella città maggiore di Auckland e aumentare del 60% su scala nazionale.

Gli acquisti di case da parte del miliardario hi-tech Peter Thiel, fondatore di PayPal, del cofondatore di LinkedIn Reid Hoffman, e del cineasta canadese James Cameron, regista di Avatar e di Titanic, hanno indotto il governo Ardern al giro di vite.

E i dati del mercato immobiliare hanno registrato una corsa agli acquisti, particolarmente dalla Cina, prima che entrasse in vigore il bando. Numerosi giovani di famiglie benestanti cinesi vengono a studiare o a lavorare in Nuova Zelanda, mentre altri comprano una seconda casa per la vecchiaia.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.