Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Nuova Zelanda: Meghan, bene prima al mondo in voto a donne

Il principe Harry e la duchessa Meghan

KEYSTONE/EPA GETTY IMAGES POOL/HAGEN HOPKINS / POOL

(sda-ats)

La duchessa del Sussex, Meghan Marple, si è congratulata con la Nuova Zelanda, dove è giunta ieri sera col marito Harry nell'ultima tappa della visita reale in questa regione, per essere stata la prima nazione a riconoscere il diritto di voto alle donne 125 anni fa.

Megan ha subito conquistato i presenti iniziando a parlare nella lingua maori 'te reo', che un numero crescente di neozelandesi sta imparando.

La duchessa, che si descrive come femminista, ha parlato a un gruppo in maggioranza di donne, fra cui la popolare prima ministra laburista Jacinda Ardern, al governo da un anno e seconda leader mondiale al mondo a essere diventata madre mentre era in carica, dopo Benazir Bhutto del Pakistan nel 1990.

Meghan ha detto che il piccolo paese è diventato un leader mondiale nell'uguaglianza di genere, aprendo la strada al riconoscimento dei diritti politici delle donne. "Il femminismo è una questione di equità", ha detto. "Quindi un bravo alla Nuova Zelanda per aver propugnato questo diritto 125 anni fa... vi ringraziamo di cuore".

Oltre a Australia e Nuova Zelanda, la visita reale di 16 giorni, la prima di Harry e Meghan da quando si sono sposati in maggio, ha compreso le Isole Fiji e Tonga, tutti paesi membri del Commonwealth e ancora monarchie sotto la corona britannica.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.