Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Rien ne va plus" tra l'UDC e il PLR. Dato che Christoph Blocher ha accusato Philipp Müller d'essersi venduto per opporsi all'acquisto del Gripen, il presidente del PLR ha convocato questo pomeriggio la stampa per denunciare una "diffamazione inaccettabile". Non è comunque intenzionato a sporgere querela.

Sul suo canale "Teleblocher", il vicepresidente dell'UDC ha attaccato senza mezzi termini Philipp Müller a proposito di un'intervista pubblicata sabato scorso dalla "Neue Zürcher Zeitung" (NZZ). Il consigliere nazionale liberale-radicale esprimeva riserve sul nuovo velivolo da combattimento di produzione svedese e lasciava intendere che ci si potrebbe indirizzare verso un altro caccia.

Chiedendosi se uno con la formazione di muratore fosse competente per pronunciarsi in materia, il tribuno zurighese ha sospettato Müller d'essere sponsorizzato dall'agenzia di comunicazione Farner che aveva ottenuto un mandato per il concorrente Rafale, della Dassault francese, aviogetto scartato dal Consiglio federale a favore del Gripen.

Le accuse si sono intrecciate secondo lo schema tipico di Blocher, che equivale a squalificare e diffamare gli altri, ha dichiarato la capogruppo parlamentare del PLR Gabi Huber (UR), giunta a dar man forte al suo presidente. A suo modo di vedere, Müller è stato squalificato da Blocher a causa della sua professione di muratore/gessino. Gabi Huber ha aggiunto che il Gruppo PLR ritiene questo modo di fare "assolutamente inaccettabile".

"Questo attacco sotto la cintola mi ha notevolmente sorpreso e ferito", ha dichiarato Müller. "Potrei avviare passi giuridici, ma ritengo tutto ciò veramente troppo stupido". Il deputato argoviese ha aggiunto d'essersi presentato alla stampa a causa delle numerose reazioni ricevute e in vista degli sviluppi di questo attacco diffamante.

Philipp Müller ha quindi assicurato che le accuse sono prive di qualsiasi fondamento. "Le posizioni che ho difeso sulla NZZ sono quelle dei membri del nostro partito espresse nelle commissioni di sicurezza delle Camere". Fatto curioso - secondo Müller - è che lo stesso Blocher ha espresso dubbi sul Gripen sulla "NZZ am Sonntag" la domenica successiva.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS