Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Aiutare i giovani a gestire i nuovi media in modo responsabile e competente. È questo l'obiettivo di un partenariato pluriennale siglato da Pro Juventute e Google.

Nel quadro di questa collaborazione sarà concepito un test su Internet che consentirà agli insegnanti di valutare le competenze degli alunni in questo ambito, si legge in una nota diffusa oggi.

In Svizzera i giovani passano in media due ore al giorno sul Web (tre il week-end). Le nuove tecnologie influenzano pertanto considerevolmente la loro vita quotidiana, offrendo la possibilità di informarsi, presentarsi e attuare progetti creativi, rileva il direttore di Pro Juventute, Robert Schmuki, citato nel comunicato.

Dal 2012 l'organizzazione propone degli atelier sulle competenze mediatiche destinati a giovani, genitori e insegnanti, che consentono di sviluppare anche uno sguardo critico nei confronti dei nuovi media.

Il sostegno finanziario di Google.org consentirà di sviluppare questa offerta in modo da fornire ai docenti supporti pedagogici adeguati ai loro allievi. A tal proposito, Pro Juventute sta mettendo a punto assieme all'Alta scuola pedagogica di Svitto un test che consentirà, su base scientifica e statistica, di procedere alla valutazione delle competenze di una classe.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS