Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il nuovo ministro delle Difesa, Guy Parmelin, ha costituito un gruppo che accompagnerà i lavori degli esperti interni nella valutazione per l'acquisto di un nuovo aereo da combattimento. I lavori influiranno anche sulla valutazione del nuovo sistema di contraerea.

I dibattiti del cosiddetto gruppo d'accompagnamento saranno confidenziali. La prima riunione è prevista entro la fine di aprile, riferisce un comunicato odierno del Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS).

Il gruppo, presieduto dall'ex consigliere agli Stati Hans Altherr, comprende rappresentanti di tutti i quattro partiti di governo, della Società Svizzera degli Ufficiali, dell'Associazione mantello dell'industria delle macchine (Swissmem), dei dipartimenti degli esteri (DFAE), delle finanze (DFF), dell'economia (DEFR), della difesa e dell'esercito.

"Nel contesto di una visione globale delle minacce nello e dallo spazio aereo, il gruppo d'accompagnamento avrà il compito di confrontarsi con la tematica del rapporto adeguato tra difesa terra-aria e aerei da combattimento e di discutere tutte le domande inerenti alla valutazione e all'acquisto di aerei da combattimento", precisa la nota del DDPS.

Al momento il progetto di difesa terra-aria è sospeso. Per proseguire la Confederazione ha infatti deciso di attendere fino alla presentazione di una panoramica completa dell'intera difesa aerea. La scelta è stata fatta perché il settore è complementare agli aerei da combattimento.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS