Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nelle ultime settimane sono stati constatati vari casi di traffico di migranti soprattutto al confine meridionale e in particolare sull'asse del Sempione, in direzione della Svizzera francese. Lo ha comunicato oggi l'Amministrazione federale delle dogane.

Nel primo trimestre di quest'anno il corpo delle guardie di confine (Cgcf) ha fermato 47 persone sospettate di essere dei passatori. Un anno prima erano 21, precisa la nota. Nel periodo in rassegna le persone scoperte in soggiorno illegale sono passate da 3000 a 2600.

Già alla fine dell'anno scorso si delineava un forte aumento dell'attività di passatori: nell'intero 2013 gli interventi del Cgcf in questo ambito sono stati 211 contro 96 nel 2012. I pastori trasportano gruppi di persone relativamente numerosi con veicoli privati o a noleggio.

Vista la situazione attuale vengono rafforzate le misure per contrastare il traffico di migranti. Inoltre, viene precisato, il Cgcf è in contatto con autorità partner estere e svizzere.

SDA-ATS