Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le autorità della Thailandia hanno individuato oggi un altro barcone carico di 300 Rohingya - minoranza musulmana discriminata in Birmania - vicino alle coste sud-occidentali del Paese, non lontano dal confine con la Malaysia.

In quest'ultimo paese le autorità si sono rifiutate di accogliere due barconi con un totale di 800 persone a bordo.

"Aiutateci! Abbiamo fame e sete", hanno gridato i migranti, secondo quanto ha raccontato il corrispondente della Bbc che era presente al ritrovamento vicino all'isola turistica di Koh Lipe.

Ad altri reporter che si sono avvicinati all'imbarcazione, alcuni migranti hanno detto di essere in mare da due mesi, e che dieci di essi sono morti nel tragitto per poi essere gettati in mare dai trafficanti.

Al momento, tuttavia, la Marina thailandese si è limitata a osservare la situazione e a fornire scorte minime di provviste.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS