Navigation

Nuovo picco nei livelli di CO2 a dispetto dei lockdown

Nonostante il confinamento, il CO2 ha raggiunto un nuovo picco. KEYSTONE/EPA/SASCHA STEINBACH sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 04 giugno 2020 - 16:45
(Keystone-ATS)

I livelli di anidride carbonica nell'atmosfera sono saliti toccando un nuovo picco quest'anno, nonostante l'impatto dei lockdown e dei cali dei trasporti imposti della crisi del coronavirus.

Lo riferisce il Guardian, riportando dati dell'Osservatorio Mauna Loa negli Stati Uniti. La concentrazione di CO2 nell'atmosfera ha raggiunto 417,2 parti per milione a maggio, rispetto al precedente picco di 414,8 parti per milione del 2019, secondo le letture.

Senza i blocchi imposti per rallentare la diffusione del Covid-19, l'aumento avrebbe potuto essere ancora maggiore, secondo Ralph Keeling, professore della Scripps Institution of Oceanography.

"Le persone potrebbero essere sorprese" da questi dati, ha sottolineato: "La crisi ha rallentato le emissioni, ma non abbastanza da apparire in modo evidente a Mauna Loa".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.