Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nuove critiche alla Bce.

KEYSTONE/EPA/ARNE DEDERT

(sda-ats)

Non si placa l'antagonismo del mondo degli affari e dell'intellighenzia tedesca nei confronti del Quantitative easing della Bce. Un gruppo di economisti e di uomini d'affari ha infatti presentato un nuovo ricorso alla Corte costituzionale tedesca.

Vengono contestati i programmi di acquisto di titoli portati avanti da Francoforte.

"Con il pretesto di riportare l'inflazione intorno all'obiettivo del 2% - ha spiegato a Welt and Sonntag il fautore del ricorso, il direttore della Federazione dell'industria tedesca (Bdi), Markus Kerber - la Bce continuerà ad avviare nuovi programmi che causeranno rischi incalcolabili per il bilancio della Bundesbank e dei contribuenti tedeschi".

Kerber non è nuovo a simili iniziative. Nel 2012 ha presentato ricorso contro lo scudo anti-spread messo in campo dalla banca centrale e poi nel 2014 contro il progetto di unione bancaria.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS