Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente Usa Barack Obama ha denunciato oggi, davanti ai dirigenti di cinque Paesi del Nord Europa, la presenza militare aggressiva di Mosca nella regione del Baltico, chiedendo alla Russia di rispettare i suoi impegni internazionali.

"Noi siamo uniti nella nostra inquietudine sulla presenza e la postura militare aggressiva della Russia nella regione baltico/nordica", ha dichiarato Obama alla fine di un vertice alla Casa Bianca con i leader di Svezia, Danimarca, Finlandia, Islanda e Norvegia.

"Noi manterremo un dialogo continuo con la Russia ma vogliamo ugualmente assicurare che siamo pronti e forti", ha aggiunto. In un comunicato comune, gli Usa e i cinque Paesi nordici hanno denunciato la "crescente presenza militare" della Russia in questa regione e condannano le "provocazioni" di Mosca.

Nelle ultime settimane aerei russi hanno sfiorato navi ed aerei americani sul Mar Baltico, sullo sfondo di ricorrenti tensioni tra i due vecchi nemici della Guerra Fredda.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS