Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Matteo Renzi "ha portato molta energia e senso di visione", è un premier che "vuole vedere una crescita nel suo Paese". Lo ha detto il presidente americano Barack Obama dalla East Room della Casa Bianca parlando del presidente del Consiglio italiano da lui in visita.

"L'Italia ovviamente è uno dei nostri alleati più vicini e forti. Questa è l'occasione per celebrare" i nostri rapporti, ha detto Obama nel corso di una conferenza stampa congiunta.

Da parte sua Renzi ha detto che è un onore essere qui alla Casa Bianca nel cuore della libertà. "Parlerò in italiano per ringraziare il presidente degli Stati Uniti d'America per la straordinaria leadership che sta esprimendo sia a livello di politica estera che a a livello di modello di sviluppo economico".

"Non posso che apprezzare il lavoro svolto dagli Usa nella complessa vicenda di Cuba, un passaggio storico non solo per il popolo americano e cubano, ma straordinaria occasione per il mondo", ha aggiunto Renzi.

Obama ha poi indicato che "abbiamo parlato dei progressi della nostra idea per evitare che l'Iran ottenga un'arma nucleare. Le sanzioni devono continuare in questo momento". Inoltre "abbiamo parlato con preoccupazione" della crisi in Libia, e gli Usa "continueranno a sostenere gli sforzi e il ruolo guida dell'Italia nel Mediterraneo: lavoreremo in modo estensivo con l'Italia per fronteggiare le minacce dell'Isis", perché c'è una "situazione difficile", ha puntualizzato Obama.

Secondo Renzi "ciò che accade nel Mediterraneo non è solo una questione di sicurezza ma una questione di giustizia e di dignità dell'uomo". Sulla Libia ha sottolineato come la "piena condivisione con gli Usa darà i suoi frutti efficaci nelle prossime settimane".

Stando al presidente americano si è pure "discusso di temi di sicurezza europea, di Ucraina. Noi sosteniamo gli accordi di Minsk", Mosca e Kiev li devono "rispettare".

Accennando a uno dei temi che affronterà con il premier italiano nel pranzo che seguirà la conferenza stampa, Obama ha detto che "con Renzi parleremo di come portare la crescita della Grecia dentro la zona euro".

A questo proposito il presidente del Consiglio italiano ha dichiarato di essere "preoccupato perché la situazione in Grecia e in Europa non è quella del 2011 o del 2008, sono epoche differenti e bisogna lavorare con forza per trovare un accordo ed e importante rispettare il governo della greco".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS