Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

WASHINGTON - Barack Obama rilancia la 'sua' riforma della Sanità. Nel consueto messaggio del sabato, il presidente degli Stati Uniti ha insistito soltanto su questo punto, tralasciando di soffermarsi su altri temi di attualità politica, come le emergenze legate alla marea nera nel Golfo del Messico, la crisi della Grecia o l'allarme terrorismo. Obama ha riservato interamente il suo messaggio alla riforma sanitaria, una legge - ha detto - "sta già facendo sentire i suoi effetti per milioni di persone".
"Stiamo vedendo che il sistema sta già entrando in funzione, garantendo un comportamento più responsabile da parte delle compagnie di assicurazione e un maggior potere di controllo da parte dei consumatori" ha detto Obama.
Circa quattro milioni di piccole imprese potrebbero beneficiare già entro l'anno dei primi benefici fiscali, ed entro il 15 giugno i cittadini anziani riceveranno contributi individuali per 250 dollari a sostegno delle loro spese farmaceutiche. Obama ha sottolineato che, di fronte alle richieste e ai controlli del Governo, alcune compagnie di assicurazione hanno già cominciato a ritirare dal mercato alcuni piani assicurativi che avevano già deliberato e che prevedevano un aumento dei premi anche del 39%.
"In definitiva, constatiamo che sta entrando in funzione un sistema che consente maggior controllo ai consumatori, maggiore responsabilità alle assicurazioni e più possibilità di scelta ai tanti cittadini che non sono assicurati" ha sottolineato il presidente americano.

SDA-ATS