Navigation

Obama, stragi troppo frequenti

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 agosto 2012 - 21:37
(Keystone-ATS)

"Sparatorie" come quella in Wiscosin "stanno accadendo con troppa regolarita"': "bisogna affrontare il problema della violenza perpetrata con le armi". Lo afferma il presidente americano Barack Obama, sottolineando che serve un esame di coscienza dopo la sparatoria.

"Stiamo ancora aspettando il risultato delle indagini" sulla strage nel tempio Sikh, afferma Obama, sottolineando la necessità di "esaminare strade per ridurre la violenza". Il portavoce della casa Bianca, Jay Carney, prima dell'intervento di Obama, ha precisato che al momento non ci sono nuove iniziative da parte dell'amministrazione per limitare la vendita di armi.

Carney ha ribadito che Obama ritiene necessario rispettare il Secondo Emendamento e che, nell'ambito della vigente, bisogna evitare che le armi finiscano in mani sbagliate.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?