Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"L'Ucraina non può essere considerata un'appendice, un'estensione della Russia": lo ha detto il presidente americano, Barack Obama, richiamando il presidente russo, Vladimir Putin, a non contrastare le elezioni del 25 maggio e a non ostacolare le decisioni di un governo di Kiev democraticamente eletto.

"Noi capiamo che la Russia abbia un interesse legittimo su quello che accade in Ucraina - ha affermato Obama - e naturalmente la visione di Putin sulla crisi in atto va presa in considerazione. Quello che non possiamo accettare - ha aggiunto il presidente americano - è che Putin violi la sovranità di un altro Paese" con un governo democraticamente eletto.

SDA-ATS