L'ex presidente Barack Obama ha attaccato su più fronti il Grand Old Party e il suo successore alla Casa Bianca pur senza nominarlo, durante un comizio a Las Vegas a favore dei democratici.

L'ex presidente americano ha accusato i repubblicani di promettere di "combattere per i più deboli", aiutando invece le grandi società e seminando divisioni in America. A suo avviso i repubblicani si arrampicano sugli specchi invece di essere "un controllo o un elemento di equilibrio in questo genere di politica corrotta".

Obama si è scagliato contro i tagli delle tasse, gli sforzi per cancellare la sua riforma sanitaria, gli attacchi di Trump ai media e la separazione delle famiglie di immigrati al confine col Messico.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.