Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente americano Barack Obama firma la controversa legge sul bilancio di 607 miliardi di dollari per la Difesa, nonostante contenga il divieto al trasferimento degli ultimi detenuti di Guantanamo, ma nel comunicare la sua decisione attacca il Congresso.

"La legge include benefici vitali per il personale militare e le loro famiglie, autorizzazioni per facilitare le operazioni in corso nel mondo e importanti riforme sul sistema pensionistico militare. Tuttavia - ha detto il presidente Usa - sono profondamente deluso dal fallimento del Congresso nel prendere una decisione produttiva sulla chiusura di Guantanamo", ha detto il presidente Usa.

"Mantenere il carcere, anno dopo anno, non è coerente con i nostri interessi come nazione e mina la nostra posizione nel mondo", ha aggiunto Obama alludendo al fatto che alcune restrizioni contenute nella legge potrebbero violare la Costituzione.

La Casa Bianca e il Pentagono si preparano a inviare al Congresso un piano che delinei in maniera più dettagliata la chiusura del supercarcere e dove potrebbero essere trasferiti i detenuti. Tuttavia, la proposta rischia di non superare l'opposizione dei repubblicani e alcuni democratici. A quel punto, Obama potrebbe decidere senza l'approvazione del Congresso.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS