Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Era stata condannata a morte una settimana fa per aver ucciso sei pecore nell'Oberland bernese, ma ora la buona sorte le è venuta incontro: si salverà. La lince di nome Luna, catturata ieri sera, dopo un periodo di cattività sarà trasferita allo zoo di Zurigo, con la non sgradita missione di riprodurre la specie.

Dopo che l'Ufficio dell'agricoltura del canton Berna aveva emanato l'ordine di abbattere il felino, lo zoo zurighese aveva espresso il desiderio di accogliere un esemplare di lince maschio che potesse accoppiarsi con una femmina in là con gli anni, ammalata di solitudine. Detto fatto: Berna ha prontamente risposto.

La lince Luna è relativamente abituata alla presenza umana. Era stata ritrovata lo scorso autunno smagrita e senza i suoi genitori, e posta in un allevamento Utzenstorf (BE), per essere poi rilasciata in primavera nella stessa regione dove era stata fermata. Ma la sua vorace predisposizione per le pecore avevano costretto il canton Berna a decretarne l'abbattimento, nella valle di Kander. Ora l'aspetta ben altro destino.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS