Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il mercato del lavoro svizzero dovrebbe presentarsi relativamente stabile anche nel secondo trimestre del 2016: è quanto indica il barometro di Manpower, multinazionale specializzata nelle risorse umane.

Dei 752 imprenditori intervistati, l'89% non prevede mutamenti sul piano dell'organico, il 5% pronostica un aumento del personale, il 2% una riduzione e il 4% non si esprime.

La previsione netta dell'occupazione, ossia il saldo - corretto delle variazioni stagionali - tra chi intende assumere e chi prevede di licenziare personale, sia assesta all'1%, un risultato invariato rispetto al trimestre precedente, ma in ribasso di 3 punti su base annua, informa un comunicato.

Le previsioni più ottimistiche su base trimestrale vengono anticipate dai trasporti e dalle comunicazioni (+6%), quelle più pessimistiche dagli alberghi e dalla ristorazione (-8%). L'edilizia (-3%) evidenzia il primo risultato negativo dal primo trimestre 2015. Invariati (0%) i dati dell'industria manifatturiera, mentre negativi sono i pronostici del comparto del commercio (-1%) e dell'agricoltura (-5%).

Sul piano geografico cinque regioni, delle sette considerate, evidenziano pronostici di nuove assunzioni in progresso, con in testa la Svizzera orientale (+7%). Per il Ticino risulta invece un -4%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS