Navigation

Oerlikon di nuovo in attivo

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 marzo 2012 - 08:11
(Keystone-ATS)

Il gruppo industriale svittese Oerlikon nel 2011 ha realizzato un utile netto di 224 milioni di franchi, a fronte dei 5 milioni dell'anno precedente. Le vendite sono progredite del 16%, a 4,18 miliardi di franchi.

L'utile operativo prima della deduzione di interessi e imposte (EBIT, Earning before interest and taxes) è stato di 419 milioni franchi, ossia oltre otto volte di più che nel 2010. L'Utile prima della deduzione di interessi, imposte, ammortamenti e ammortamento dell'avviamento (EBITDA) è passato da 278 a 605 milioni. Le commesse sono invece diminuite dell'11% a 4,04 miliardi.

In una nota odierna il gruppo motiva i risultati con il profondo processo di trasformazione che sta portando avanti. Oerlikon venerdì ha annunciato la cessione delle sue attività nell'energia solare alla giapponese Tokyo Electron, per un ammontare non reso noto.

Per l'esercizio in corso l'azienda svittese pensa di realizzare risultati analoghi a quelli del 2011. Vista la diminuzione dell'indebitamento il consiglio d'amministrazione prevede di versare un dividendo agli azionisti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?