Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

A pochi giorni dalla caduta di Palmira in Siria e di Ramadi in Iraq, riunione oggi pomeriggio a Parigi, al Quai d'Orsay, dei ministri degli Esteri della coalizione anti-Isis.

Per l'Italia è presente il ministro Paolo Gentiloni. Ad aprire i lavori saranno i copresidenti, il capo della diplomazia francese Laurent Fabius, e il primo ministro iracheno, Haider Al-Abadi. Dagli Stati Uniti, dove è stato costretto a rientrare dopo l'incidente di bicicletta, il segretario di Stato John Kerry.

L'iniziativa rientra nella serie di incontri regolari fra i membri della coalizione, ma giunge in un momento particolarmente delicato della situazione per i recenti successi dei jihadisti dello stato islamico.

In discussione i bombardamenti aerei della coalizione, che né in Siria né in Iraq hanno dato gli effetti desiderati. Negativa sembra anche l'esperienza della formazione dell'esercito iracheno, in fuga davanti ai combattenti di Daesch che attaccavano Ramadi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS