Ogni cittadino europeo produce in un anno circa 200 kg di rifiuti pericolosi, con l'impiego di prodotti di uso domestico. Lo rivelano i dati dell'EEA (Agenzia Europea dell'Ambiente).

Dal 17 al 25 novembre si volge la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR), giunta alla 10/a edizione, che quest'anno ha come tema proprio i rifiuti pericolosi.

Questi sono intesi come scarti contenenti elementi dannosi (quali parti infiammabili, esplosive o tossiche) per la salute delle persone e per la salvaguardia dell'ambiente. Prevenire e gestire questi rifiuti, presenti in numerosi prodotti come cosmetici, batterie, vernici, pesticidi, lampadine e RAEE (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche), è diventato fondamentale per evitare rischi.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.