Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Più di 200 rifugiati e migranti sono morti nel Mediterraneo dall'inizio dell'anno mentre tentavano di raggiungere l'Europa via mare, ma il numero potrebbe addirittura raddoppiare, ha affermato oggi a Ginevra l'Organizzazione internazionale delle migrazioni (Oim).

L'organizzazione sta verificando indicazioni su altri 200 possibili decessi, in particolare dopo il tragico naufragio che si è verificato sabato nelle acque tra la Libia e l'Italia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS