Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Oim, 2mila morti in mare nel 2018, sbarchi record Spagna

Non si ferma la tragedia dei migranti morti in mare mentre cercano di raggiungere l'Europa. Immagine d'archivio.

KEYSTONE/AP/JAVIER FERGO

(sda-ats)

Non si ferma la tragedia dei migranti morti in mare mentre cercano di raggiungere l'Europa: 1.987 persone hanno perso la vita nei primi 10 mesi del 2018.

Lo riporta l'Oim, l'organizzazione mondiale per le migrazioni nel suo ultimo report, confermando che l'emergenza dei flussi si è spostata verso la Spagna dove nel solo mese di ottobre sono sbarcati in 10mila, segnando il record degli ultimi cinque anni.

A fine ottobre gli sbarchi via mare in Europa sono stati 97.857 di cui il 48% (47.433) in Spagna, rileva l'Oim. Il Mediterraneo - si legge nel report - rimane la rotta più 'letale', con i due terzi dei decessi nelle acque tra il Nord Africa e la Sicilia. Anche se i dati sono in calo: a fronte dei 1.987 morti registrati dal primo gennaio al 28 ottobre del 2018, l'anno scorso nello stesso periodo i decessi furono 2.844 mentre nel 2016 raggiunsero il tragico bilancio di oltre 4 mila.

Nei primi 10 mesi di quest'anno in Italia si sono registrati 22.027 arrivi, in netto calo rispetto agli 111.244 dello stesso periodo dell'anno scorso.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.