Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'AJA - Era scomparsa da una settimana ma non era molto lontana da casa Milly Boele, la dodicenne olandese trovata morta oggi a Dordrecht, seppellita nel giardino del suo vicino che ha confessato di essere il suo assassino: 26 anni, poliziotto, l'ha portata a casa sua e uccisa, per ora senza un motivo.
È stato lui stesso, Sander V., a dire ai colleghi della polizia dove si trovasse il corpo della ragazzina. L'agente si è costituito ieri sera, dopo una settimana di silenzio, nonostante fosse stato anche interrogato più volte dalla polizia in quanto vicino di casa della famiglia Boele. Nel primo interrogatorio aveva dato su di sé informazioni contraddittorie, e per questo la polizia lo aveva ascoltato di nuovo, ma senza sospettare che potesse essere proprio lui l'autore dell'omicidio.
Invece l'agente ventiseienne, dirimpettaio dei Boele, ha confessato ieri ai suoi colleghi del commissariato di Dordrecht di aver portato in casa sua Milly, di averla uccisa e poi seppellita nel proprio giardino. Per ora, non vi sarebbero elementi per sospettare che il giovane abbia abusato sessualmente della ragazzina. Secondo le prime ricostruzioni, sarebbe stata la fidanzata di Sander V., che abita con lui, a convincerlo a raccontare tutto alla polizia.
Scioccati i vicini e i cittadini olandesi, soprattutto perché, in una settimana di ricerche in tutto il paese, la polizia ha trascurato proprio l'area dove viveva Milly. Inoltre, salgono le polemiche per i ritardi con cui è stato lanciato l'allarme della scomparsa: a 17 ore dalla scomparsa accertata ancora non erano state diramate le foto e gli annunci in tv, dicono gli abitanti della zona.
Per quanto riguarda le cause dell'omicidio, bisognerà aspettare i risultati dell'autopsia venerdì prossimo, che accerteranno se vi è stata violenza o meno. "Solo l'autopsia potrà precisare questo aspetto", ha detto oggi il procuratore. L'assassino, per ora, non ha fornito alcun movente. Secondo gli inquirenti, si era trasferito da poco nella casa dove è stata trovata Milly e non aveva rapporti stretti con lei e la sua famiglia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS