Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Cinque gruppi hanno ufficialmente inoltrato la loro candidatura a Swiss Olympic per l'organizzazione delle Olimpiadi e delle Paralimpiadi invernali del 2026.

I gruppi, si legge in un comunicato odierno di Swiss Olympic, si chiamano "Olympia Graubünden 2026" (Grigioni), "The Swiss Made Winter Games" (Romandia), "Zentralschweiz 2026" (Svizzera centrale), "Switzerland 2026" e "2026 - Games for our future" (tutto il Paese).

"Con soddisfazione abbiamo constatato che i progetti arrivati sono già ora di alta qualità", ha affermato i presidente dell'organizzazione Jörg Schild, citato nella nota. "Ora il tutto verrà sviluppato, e alla fine non avremo una semplice candidatura, ma un disegno di portata nazionale per il futuro del Paese", ha aggiunto.

Swiss Olympic (ente che è simultaneamente Comitato nazionale olimpico e Associazione delle federazioni sportive svizzere che rappresentano discipline olimpiche e no) ha deciso di tentare una nuova candidatura elvetica perché le regole del Comitato olimpico internazionale (CIO) sono diventate più flessibili, e dovrebbe quindi essere possibile presentare un budget operativo senza la necessità di finanziamenti pubblici. In secondo luogo, l'organizzazione valuta necessaria una rivitalizzazione nell'industria degli sport invernali.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS