Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sulle strade nazionali svizzere l'anno scorso sono stati percorsi 26,39 miliardi di chilometri, l'1,7% in più rispetto al 2012. Le ore di coda sono dal canto loro aumentate del 3,4% a 20'596. È quanto mostrano le statistiche pubblicate oggi dall'Ufficio federale delle strade (USTRA). Circa i tre quarti degli imbottigliamenti sono dovuti al traffico congestionato.

Le code per incidenti e cantieri - che rappresentano un quarto del totale - sono calate rispettivamente del 4% e del 12%. Secondo l'USTRA, grazie a lavori notturni, corsie sostitutive o ponti è possibile migliorare ulteriormente la situazione dei lavori in corso.

Vi è poi da notare che, nonostante rappresentino solo il 2,5% della rete stradale in Svizzera, le strade nazionali sono gravate dal 42,7% del traffico.

La ministra dei trasporti Doris Leuthard ha illustrato questa mattina, presso il cantiere autostradale Härkingen-Wiggertal (SO), le iniziative volte a mantenere efficiente la rete delle strade nazionali e le modalità per garantirne il finanziamento nel lungo periodo attraverso il Fondo per le strade nazionali e il traffico d'agglomerato (FOSTRA).

La diramazione scelta per la conferenza stampa è un luogo simbolico, in quanto fra il 1971 e il 2011 il traffico è quadruplicato, passando da 22'677 a 85'859 veicoli al giorno. Il tratto sarà ora ampliato con l'aggiunta di una corsia per ciascun senso di marcia, e sarà rifatto il manto stradale.

Secondo la Leuthard, a fronte dell'aumento della mobilità, è importante poter contare su di un finanziamento sicuro a lungo termine. A questo scopo il Consiglio federale ha costituito il FOSTRA. "Questo strumento ci consente di garantire una manutenzione adeguata e un potenziamento mirato delle strade nazionali e delle infrastrutture negli agglomerati urbani" ha dichiarato la ministra dei trasporti.

Nell'anno in corso la Confederazione investirà nel 2014 circa 1,95 miliardi di franchi nella rete delle strade nazionali. Il Parlamento aveva approvato i necessari crediti nel 2013.

SDA-ATS