Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Oltre 70% aziende dichiara correttamente legno, UFDC

Sempre più aziende in Svizzera rispettano l'obbligo di dichiarazione del legno e dei prodotti da esso derivati: è quanto emerge da controlli effettuati lo scorso anno dall'Ufficio federale del consumo (UFDC).

Le imprese corrette sono risultate essere il 72%, contro il 57% del 2014.

L'UFDC ha verificato 101 imprese, tra cui negozi di arredamento, rivenditori specializzati, centri per il bricolage, negozi di mobili da giardino, falegnamerie, carpenterie e shop online. Fra i prodotti controllati vi erano soprattutto mobili i cui elementi principali sono in legno massiccio, legno da costruzione, piallati, legno da ardere e carbone di legna.

Di esse 93 vendevano effettivamente prodotti soggetti all'obbligo di dichiarazione e il 72% è risultato a norma. Le aziende "fuorilegge" hanno nella maggior parte dei casi indicato una provenienza errata dei materiali, mentre solo in casi rari è stato indicato un altro tipo di legno. Soltanto il 2% delle imprese non ha effettuato la dichiarazione, ma solo per un numero molto ridotto di prodotti.

Ancora migliori i risultati per quanto concerne la dichiarazione d'origine del legno: ben l'81% dei prodotti controllati è risultato a norma, contro il 41% dell'anno precedente.

La maggior parte delle imprese presso le quali sono state riscontrate inesattezze ha adottato le misure correttive necessarie, precisa l'UFDC.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.