Navigation

Oltre il virus, ecco il nuovo affresco gigante su erba di Saype

Occorre guardare oltre. KEYSTONE/VALENTIN FLAURAUD sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 26 aprile 2020 - 14:30
(Keystone-ATS)

Una ragazza che, accovacciata, guarda l'orizzonte, mentre davanti a sé ha una girandola di omini che ricordano le punte del coronavirus: è l'ultima opera di Saype, lo specialista dei dipinti giganti effimeri su erba.

Intitolato "Beyond Crisis " (oltre la crisi) l'affresco - se così si può dire - di 3000 metri quadrati è sorto in territorio di Leysin (VD), su un prato nella zona di Prafandaz, a circa 1500 metri di altitudine.

"Vi sono diversi livelli di lettura", spiega all'agenzia Keystone-ATS l'artista francese friburghese d'adozione. "Ma l'idea principale è quella di interrogarsi sul mondo che seguirà dopo la crisi, sull'importanza di guardare tutti nella stessa direzione. Come per le altre mie opere, voglio trasmettere una visione ottimistica, una certa idea di convivenza".

Saype conosce bene Leysin per aver già dipinto sul posto nel 2016 un enorme pastore disteso sull'erba. "Volevo un ambiente fresco e rilassante", spiega. "Beyond Crisis" è stato realizzato sul terreno privato di un contadino: è stata usata la solita vernice, un prodotto biodegradabile al 100% a base di gesso e carbone. La durata del lavoro dipenderà dalla meteo e dalla ricrescita dell'erba. "La stimo fra le due settimane e il mese", osserva il nativo di Belfort, ora stabilitosi a Bulle (FR).

Saype, il cui vero nome è Guillaume Legros, è diventato negli ultimi anni uno degli artisti più rinomati della cosiddetta land art. È nato nel 1989 ed è ormai considerato una influente personalità culturale a livello europeo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.