Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Isis continua ad avanzare contro fazioni ribelli siriane a nord di Aleppo, nei pressi della frontiera con la Turchia. Lo riferisce l'ong Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus).

I jihadisti dello Stato islamico sarebbero riusciti a penetrare nella cittadina di Marea, dove sono in corso combattimenti.

Almeno dieci ribelli e 16 miliziani dell'Isis sono rimasti finora uccisi, aggiunge la fonte citando testimoni locali. Un kamikaze dell'Isis ha anche fatto esplodere un'autobomba contro le linee nemiche. Human Rights Watch aveva detto ieri che potrebbero essere almeno 160.000 i civili intrappolati tra la zona dei combattimenti e il vicino confine turco.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS