Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Alto commissario Onu per i diritti umani, Zeid Ra'ad Al Hussein.

KEYSTONE/AP Keystone/MAGALI GIRARDIN

(sda-ats)

L'Alto commissario Onu per i diritti umani, Zeid Ra'ad Al Hussein, ha accusato l'Isis di aver ucciso in un solo giorno 163 persone che il primo giugno scorso tentavano di fuggire da Mosul, dove è in corso una vasta offensiva contro lo Stato islamico.

"La brutalità di Daesh non ha limiti. Ieri, il mio staff mi ha riferito di corpi di uomini, donne e bambini che ancora giacciono per le strade del quartiere al-Shira, nella parte occidentale di Mosul, dopo che 163 persone sono state uccise da Daesh il primo giugno per impedire loro di fuggire", ha detto Zeid.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS