Navigation

Onu: Ban rilancia energia sostenibile per i poveri

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 ottobre 2011 - 19:07
(Keystone-ATS)

È necessaria una rivoluzione per rilanciare il ruolo dell'energia sostenibile. Il segretario generale dell'Onu Ban Ki-moon, a Oslo per lanciare l'iniziativa "Energy for All: Financing Access for the poor", supportata dal governo norvegese, lancia un appello alla comunità internazionale.

"Tutti noi siamo ormai dipendenti da telefoni, computer, termosifoni, condizionatori e frigoriferi - ha detto Ban -. In altre parti del mondo però una persona su cinque non ha accesso all'energia, e tre miliardi di individui utilizzano ancora il carbone per cucinare e riscaldarsi."

Energia sostenibile e accessibile a tutti: è questo il messaggio di Ban Ki-moon dalla tribuna di Oslo. La mancanza di energia non permette ai paesi di progredire, ha ribadito il segretario generale esortando i leader mondiali, la comunità internazionale e gli esponenti del settore privato a intensificare gli sforzi, soprattutto in vista del traguardo degli Obiettivi del Millennio nel 2015.

Secondo i dati dell'Agenzia internazionale per l'energia il finanziamento minimo che permetterebbe di ridurre la povertà e aiutare il progresso dei paesi in via di sviluppo costerebbe solo il 3% degli investimenti globali in materia energetica.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?