Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Svizzera si è fissata due priorità all'interno dell'Onu: migliorare la sicurezza delle persone e portare avanti la riforma dell'organizzazione. Lo ha dichiarato oggi a Ginevra il consigliere federale Didier Burkhalter, in occasione del decimo anniversario dell'adesione elvetica all'organismo internazionale.

Il responsabile del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) ha parlato alla presenza del Segretario generale dell'Onu Ban Ki-Moon e di un ampio pubblico riunito nell'Università ginevrina. "Un grande lavoro è stato fatto. Un lavoro utile, necessario ma non ancora sufficiente", ha detto Burkhalter. Bisogna "lavorare ancora di più, impegnarsi maggiormente per i nostri valori".

Il consigliere federale ha poi rivolto lo sguardo alla stretta attualità, parlando di una "situazione insostenibile" in Siria, con una comunità internazionale "paralizzata" e "l'ONU divisa fra la necessità di reagire e interessi geopolitici regionali e globali che fanno a volte trionfare il cinismo".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS