Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le Nazioni Unite hanno abbandonato il progetto di dislocare droni non armati in Costa d'Avorio a causa della migliorata situazione di sicurezza nel Paese ma è adesso alla ricerca di una società in grado di fornire aerei senza pilota alla sua missione di pace in Mali.

L'idea è di allargare l'uso dei droni dopo il successo del loro impiego da dicembre con la missione Monusco in Congo. In quel caso gli Unmanned Aerial Vehicles (UAV) erano stati forniti dall'italiana Selex Es del gruppo Finmeccanica.

I droni al servizio dei caschi blu in Mali dovrebbero essere basati a Timbuktu e Gao. La scadenza della gara è mercoledì, secondo la richiesta delle Nazioni Unite in cui si parla di una contratto di tre anni.

SDA-ATS