Navigation

Onu: Guterres, oltre 820 milioni di persone soffrono la fame

Un videomessaggio del segretario dell'Onu Antonio Guterres (foto d'archivio) KEYSTONE/AP/Michael Kappeler sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 09 giugno 2020 - 18:43
(Keystone-ATS)

"Nel mondo oltre 820 milioni di persone soffrono la fame, di cui 144 milioni sono bambini sotto i 5 anni". E' l'allarme lanciato dal segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres.

"Il coronavirus ha peggiorato le cose - ha spiegato in un videomessaggio -. Quest'anno le persone in estrema povertà potrebbero essere circa 49 milioni in più". Guterres ha avvertito che "se non vengono prese misure immediate, un'emergenza alimentare globale imminente potrebbe avere un impatto a lungo termine su centinaia di milioni di persone".

Il segretario generale Onu ha avvertito che "il calo di ogni punto percentuale del Pil globale comporta altri 0,7 milioni di bambini affamati". E anche nei paesi dove il cibo è abbondante, c'è il rischio di interruzioni nella catena di approvvigionamento alimentare. "Dobbiamo mobilitarci per salvare vite focalizzando l'attenzione dove il rischio è più acuto", ha spiegato Guterres, sottolineando che questo significa ad esempio posizionare il cibo nei paesi in crisi alimentare per rafforzare e potenziare i sistemi di protezione sociale.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.