Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Nonostante numerosi progressi, esistono ancora tante discriminazioni e tanta violenza contro le donne e le bambine", ha dichiarato la presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga al vertice sull'Agenda 2030 dell'Onu tenutosi da venerdì a oggi a New York.

Per la consigliera federale il bilancio, vent'anni dopo il vertice di Pechino sulle donne, "non può considerarsi positivo".

Per Sommaruga, citata in un comunicato odierno del Dipartimento federale di giustizia e polizia, la comunità internazionale deve riuscire a realizzare completamente la parità tra i sessi entro il 2030. "Senza la parità di genere non è possibile eliminare dal mondo la povertà né favorire un progresso economico duraturo", ha sottolineato.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS