Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La consigliera federale Simonetta Sommaruga ha partecipato ieri a New York a un Dialogo ad alto livello sulla migrazione e lo sviluppo. In quest'occasione la responsabile del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) ha criticato la tratta degli esseri umani.

Per la consigliera federale, si tratta di una violazione inqualificabile dei diritti fondamentali delle donne, dei bambini e degli uomini. I trafficanti di esseri umani devono pertanto essere puniti e le vittime meglio protette, ha aggiunto la ministra elvetica.

Sommaruga ha quindi sottolineato come la Svizzera sostenga il piano d'azione del segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon, che propone un approccio coordinato e pragmatico per proteggere i migranti e preservarli da situazioni spesso terribili.

Prima di far rientro in Svizzera, la Sommaruga ha in programma oggi una discussione sul modello dei partenariati migratori. "Intendiamo mostrare che tali partenariati si negoziano a un livello di parità, che c'è una ricerca d'interessi comuni tra Stati molto diversi", ha precisato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS