Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il direttore di OPAC, Ahmet Uzumc

KEYSTONE/AP/PETER DEJONG

(sda-ats)

L'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (OPAC) conferma: nell'attacco del 4 aprile alla città siriana di Khan Sheikhoun fu usato il gas sarin. Per il numero uno dell'Opac i responsabili "devono essere perseguiti per i loro crimini".

Il direttore generale dell'Opac Ahmet Uzumcu ha condannato come "un'atrocità" quello che ha definito come "un terribile attacco". Le indagini non hanno tuttavia individuato responsabili. Gli esiti saranno utilizzati da un'indagine congiunta Onu-Opac per stabilire le colpe.

L'attacco nella cittadina nella provincia siriana di Idlib uccise oltre 90 persone, tra le quali donne e bambini.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS